Zena1814: un tuffo nel passato della Superba


Chi tra di voi mi conosce da almeno un po’ sa quanto tra me e Genova ci sia un rapporto di amore-odio. Genova è fatta così: o la ami o la odi con tutto te stesso. Si ama la sua conformazione territoriale,  le sue sfumature di colore che partono dal suggestivo verde collinare, al grigio montanaro allo spettacolare infinito azzurro cristallino del mare.

Si odia, invece, non avere un punto di riferimento giovanile, dove trascorrere serate all’insegna di una buona musica e di quattro chiacchiere, non poter fare le nottate perché la metropolitana alle 21 chiude già i suoi cancelli, eventi rari e piccoli problemi che fanno di Genova una città non particolarmente adatta ai ragazzi.

Eppure non si può non provare un forte sentimento verso questa città così imponente, così ricca di contorni naturali, così forte e bella da un passato intramontabile.
E nel giorno della prima alluvione (con la speranza che sia l’ultima) del 2015, mi ritrovo a navigare su Mentelocale alla ricerca di qualche notizia e curiosità per scacciare dalla mente quelle immagini fatte di fango, acqua e silenzio. Così mi sono imbattuta in un articolo curioso che parla di un gioco da tavolo basato proprio sul capoluogo ligure.

Si chiama Zena1814 ed è stato pensato e adattato da quattro baldi giovani della tenera età di 30 anni. L’obiettivo di questi simpatici ragazzi è rievocare il passato glorioso della Superba. Il gioco, infatti, è ambientato nel 1814 in quei 8 mesi critici per l’indipendenza della nostra città.

Nell’anno del Congresso di Vienna, Genova splendeva grazie alla sua nuova indipendenza. Da qui il gioco fornisce una sfida mozzafiato tra le più conosciute famiglie dell’albore genovese. Come in un vero table-game che si rispetti, saranno i dadi a decidere le sorti dei nostri preferiti.

Avremo a disposizione ben sei locazioni: il suggestivo simbolo del capoluogo la Lanterna, la bellissima Cattedrale di San Lorenzo, il Palazzo Ducale, il Forte, la banca e i misteriosi e leggendari caruggi. Questi saranno a disposizione per stipulare alleanze, creare intrighi e coinvolgere gli altri giocatori in uno spettacolare gioco di strategia e intuito.

La semplicità con cui si propone Zena1814 è entusiasmante. È adatto anche ai bambini che potranno, così, imparare la storia di Genova in maniera divertente e appassionante. È l’ideale per una serata tra amici un po’ diversa dalle solite ed è certamente un ottimo passatempo che unisce l’utile al dilettevole.

Il progetto uscirà il primo di ottobre in Italia e punta a farsi conoscere anche oltre i nostri confini, allargando la visuale anche a Francia e Germania. Per chi desidera saperne di più e prenotare la propria copia, è disponibile il sito ufficiale.

Mi raccomando, fatemi sapere che cosa ne pensate e se avete già prenotato la vostra Zena1814!

0 commenti:

 
Le storie infinite di Tibi Blog Design by Ipietoon